Il Violinista sul Tetto

Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

Gli allievi del secondo anno della BSMT presentano una performance didattica de: “Il Violinista sul Tetto“.
Una messa in scena di uno dei più grandi successi di Broadway degli anni ’60, vincitore di 7 Tony Award e di numerosi riconoscimenti.

Regia: Mauro Simone
Regia associata: Valeria Tomasi
Direzione musicale: Candace Smith
Coreografie: Loredana Colizzi

Traduzioni: Pietro Barbieri

Pianoforte: Maria Galantino
Violino: Roberta Marzoli

DATE:
Giovedì 1 marzo – ore 20.30
Venerdì 2 marzo – ore 16.30 e 20.30 (posti esauriti per la recita serale)
Sabato 3 marzo – ore 16.30 e 20.30 (posti esauriti per recita la serale)

Sala teatrale Sondheim
BSMT Center for the Performing Arts
Via Paolo Nanni Costa 12/6 – Bologna

Prenotazione obbligatoria via mail scrivendo a:
federica.ugolini@bsmt.it

 

BREVE SINOSSI

Annoverato tra i più grandi successi di Broadway degli anni ’60, è il musical dedicato alla comunità ebraica più famoso e riuscito.
Vincitore di 7 Tony Award e di altri riconoscimenti, racconta la storia di un povero lattaio e della sua famiglia in una piccola cittadina della Russia zarista, nei primissimi anni del ‘900.
Padre di cinque figlie, di cui tre in età da marito, il protagonista concentra i suoi sforzi per mantenere la sua famiglia entro le tradizioni religiose, lontano dalle influenze esterne.
Tuttavia, sullo sfondo dei tempi che cambiano e delle convenzioni sociali che vengono disattese, la sua fede sarà messa a dura prova. Le persecuzioni antisemite e l’invasione delle truppe dello zar costringeranno lui e la sua famiglia a fuggire in America.
La vicenda è tratta da una delle storie di Solomon J. Rabinowitz, scrittore di origine ebraica, nato in Ucraina ed è ricca di riferimenti autobiografici. La trasposizione dal racconto al musical avviene grazie al lavoro di tre tra i più grandi autori di Broadway: Joseph Stein per l’adattamento teatrale, Sheldon Harnick per i testi delle canzoni e Jerry Bock per le musiche ispirate alle melodie Yiddish.